NURAGHE SAN PIETRO (TORPE’)

 

NOTIZIE TRATTE DAL SITO WWW.ILPORTALESARDO.IT

 

Accesso - Dalla via principale di Torpé si svolta a destra nella via Fiume; la strada inizia asfaltata e continua sterrata. Sorpassato il ponte sul fiume, si giunge dopo circa 1,3 km. dall'inizio della strada, al frantoio della sabbia; si va avanti ancora per 200 m. e si lascia l'auto, quindi si oltrepassa un cancello sulla destra, dal quale si accede al terreno dove sorge il nuraghe, che non si vede dalla strada.

Descrizione - Il nuraghe San Pietro, uno dei più importanti della zona, ha attraversato tre fasi costruttive e abitative. Le prime due, rispettivamente in età pre-nuragica e nuragica, ebbero inizio e fine entro il II millennio a.C., quando l'insediamento fu abbandonato senza apparente ragione in modo totale e repentino. La terza fase iniziò alla fine del I secolo d.C. in età romana, quando una delle torri minori fu utilizzata come granaio. Il nuraghe è arcaico, di tipo complesso quadrilobato ed è stato edificato con grossi massi appena sbozzati di trachite di colore rossiccio. Sia il mastio centrale, che due delle torri sono in buono stato e visitabili. Il monumento è stato scavato e restaurato circa venti anni fa, durante gli scavi sono venuti alla luce parecchi oggetti in ceramica: ciotole, tegami, tazze e alcuni oggettini in bronzo.